ReumatologiaNews.net


News

Artrite reumatoide da moderata a grave, Upadacitinib nei pazienti non-responder a Metotrexato

Sono stati presentati i risultati dello studio di fase III, SELECT-MONOTHERAPY. Questo studio in corso ha valutato Upadacitinib, un inibitore selettivo JAK1 per os, come trattamento monoterapico nei pazienti con artrite reumatoide da moderata a grave che non hanno risposto in modo adeguato al trattamento con Metotrexato, un DMARD ( farmaco antireumatico modificante la malattia ).

I risultati hanno mostrato che dopo 14 settimane di trattamento, entrambe le dosi giornaliere di Upadacitinib ( 15 e 30 mg ) hanno raggiunto gli endpoint primari dello studio, ACR20 e bassa attivitÓ della malattia, rispetto alla precedente terapia con Metotrexato.
Entrambe le dosi hanno anche raggiunto tutti i principali endpoint secondari classificati.

Nello studio SELECT-MONOTHERAPY sono stati arruolati pazienti con artrite reumatoide da moderataa grave, e risposta inadeguata a una dose stabilizzata di Metotrexato.
I pazienti sono stati randomizzati a switch terapeutico da Metotrexato a uno dei due dosaggi testati di Upadacitinib oppure alla continuazione del trattamento pregresso con Metotrexato.

Oltre agli endpoint primari di risposta ACR20 e della ridotta attivitÓ di malattia, tra gli enpoint secondari previsti dallo studio c'era la valutazione dei pazienti con raggiungimento delle risposte ACR50 e ACR70, e di quelli che raggiungeveno la remissione clinica a 14 settimane.

Dopo 14 settimane di trattamento, la risposta ACR20 Ŕ stata raggiunta, rispettivamente, dal 68% e dal 71% dei pazienti trattati con uno dei due dosaggi di Upadacitinib, contro il 41% dei pazienti che non avevano interrotto il trattamento con Metotrexato.
Inoltre, la minima attivitÓ di malattia Ŕ stata raggiunta, rispettivamente, dal 45% e dal 53% dei pazienti trattati con uno dei due dosaggi dell'inibitore JAK chinasi, contro il 19% dei pazienti in trattamento con Metotrexato.

La risposta ACR50 Ŕ stata raggiunta dal 42% dei pazienti trattati con il dosaggio pi¨ basso di Upadacitinib e dal 52% di quelli trattati con il dosaggio pi¨ elevato contro il 15% dei pazienti in continuitÓ di trattamento con Metotrexato, mentre le risposte ACR70 sono state raggiunte, rispettivamente, dal 23%, 33% e 3% dei pazienti dei rispettivi gruppi di trattamento.

Il 28% dei pazienti trattati al dosaggio pi¨ basso di Upadacitinib ha raggiunto il target della remissione clinica di malattia, a fronte di un 41% dei pazienti trattati al dosaggio pi¨ elevato dell'inibitore di JAK chinasi e di un 8% dei pazienti che non aveva interrotto il trattamento con Metotrexato.

Il profilo di sicurezza di Upadacitinib in SELECT-MONOTHERAPY Ŕ risultato in linea con quelli documentato negli studi di fase 2 e in quelli di fase III. ( Xagena News )

Fonte: Abbvie, 2017