ReumatologiaNews.net


News

L’Acido Ialuronico è inefficace nella terapia dell’osteoartrosi sintomatica dell’anca

Un gruppo di Ricercatori francesi ha valutato l’efficacia e la tollerabilità di una singola iniezione intra-articolare di Acido Ialuronico per il trattamento dell’osteoartrosi dell’anca.

Lo studio multicentrico, randomizzato, a gruppi-paralleli e placebo-controllato ha coinvolto 85 pazienti di età superiore ai 30 anni con osteoartrosi sintomatica dell’anca ( grado del dolore maggiore di 40 mm su una scala analogica visuale [ VAS ] ) e grado di Kellegren/Lawrence di 2 o 3.
I pazienti sono stati trattati con un’iniezione intra-articolare di Acido Ialuronico guidata da fluoroscopia ( 2.5 ml; n=42 ) o di placebo ( n=43 ).

Il periodo osservazionale è stato di 3 mesi.

La principale misura di esito era il grado del dolore alla scala VAS ( 100 mm ) al terzo mese rispetto al basale.
Gli esiti secondari erano la proporzione di pazienti che rispondevano alla terapia in base ai criteri internazionali della Osteoarthritis Research Society; i punteggi per il dolore del Western Ontario - McMaster Universities Osteoarthritis Index ( WOMAC ), la rigidità e la disabilità, oltre alla valutazione globale di pazienti e medici.

Le caratteristiche basali erano simili tra i 2 gruppi.

A 3 mesi la riduzione nel grado del dolore non ha mostrato differenze tra i 2 gruppi all’analisi intent-to-treat ( diminuzione media 7.8 mm con Acido Ialuronico contro 9.1 mm con placebo; P=0.98 ).

I tassi di risposta sono stati pari a 33.3% e 32.6% nel gruppo Acido Ialuronico e placebo, rispettivamente ( P=0.94 ).

Altri esiti secondari non sono risultati diversi tra i due gruppi, così come i trattamenti di salvataggio o la frequenza di eventi avversi.

In conclusione, questi risultati hanno mostrato che una singola iniezione intra-articolare di Acido Ialuronico non è più efficace del placebo nel trattamento dei sintomi dell’osteoartrosi dell’anca. ( Xagena )

Richette P et al, Arthritis Rheum 2009; 60: 824-830